reffreddamento mosto

Brew in a Bag
Area dedicata alle cotte in BIAB
Regole del forum
Siete pregati di scrivere nel titolo del topic lo stile della birra e cosa richiederete tipo:
Imperial Stout, step mash

reffreddamento mosto

Messaggioda viksan » 02/07/2018, 14:45

utilizzare i panetti da freezer ghiacciati ed ovviamente sanificati al posto del contro flusso a spirale immerso nel mosto ? che ne pensate ?
viksan
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11/03/2018, 6:58
Comune: Palermo
Stile preferito: lambic
Tecnica: Kit luppolato
Provincia: Palermo (Sicilia)

Re: reffreddamento mosto

Messaggioda SimoDema » 03/07/2018, 9:26

Immagino ne serviranno un po'. Inoltre sanificarli potrebbe non essere cos' semplice. Qualsiasi sostanza che serva per sanificare ha bisogno di un po di tempo di contatto, tempo nel quale i panetti perderebbero parte del loro lavoro refrigerante, a meno di non sanificarli nel freezer, ma la cosa mi sembra piu complicata. Non so ... direi proco pratico. Ma magari mi sbaglio e qualcuno lo fa.... Piuttosto si potrebbero usare i panetti di ghiaccio per raffreddare l'acqua di un recipiente in cui passare un tubo che poi serva da ingresso alla serpentina di raffreddamento, così da potenziare l'effetto dell'acqua di rete che in questa stagione non ovunque esce freschissima.

Simo
Avatar utente
SimoDema
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 23/11/2017, 14:43
Località: Monza
Comune: Cambiano (TO)
Stile preferito: Tutte
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)

Re: reffreddamento mosto

Messaggioda Berlo » 03/07/2018, 9:31

Quando facevo birra in kit, e non avevo una serpentina di raffreddamento, immergevo la pentola dentro il lavandino pieno di acqua e quei panetti da freezer (4 panetti per la precisione). Già facendo questo con una pentola in cui c'erano 5-7 litri caldi i panetti perdevano il loro potere raffreddante in pochissimo tempo e il mosto era ancora caldo. Ero costretto a prendere la pentola e spostarla da una vasca del lavandino all'altra rimettendo acqua fredda per aumentare lo scambio termico. Quanti panetti dovresti usare per raffreddare tutto il mosto?
Questo giusto per dire che, non è una soluzione proponibile come alternativa ad una serpentina ad immersione.

Fatta questa premessa, mi vengono anche dei dubbi:
    - la pentola che usi dovrebbe essere enorme perché, oltre allo spazio occupato dal mosto, dovrebbe poter contenere lo spazio che occuperanno tutti quei ghiaccetti.
    - il rivestimento di quegli oggetti è progettato per il contatto diretto con gli alimenti? Si usano di solito in una borsa frigo ma con alimenti dentro a contenitori.
    - i panetti sono progettati per essere immersi in un luogo con temperature molto elevate? Tanti tipi di materiali plastici non sono idonei a sollecitazioni termiche oltre una certa temperatura (penso ad esempio ai tubi crystal, che non devono essere usati sopra i 60°)

Buona birra birra9
Non ti resta che Berlo!
Canale youtubeImmagine
Avatar utente
Berlo
Mastro Birraio
Mastro Birraio
 
Messaggi: 904
Iscritto il: 26/01/2016, 17:50
Comune: Roma
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Roma (Lazio)

Re: reffreddamento mosto

Messaggioda viksan » 03/07/2018, 20:01

l'idea era usarne una decina (alternandoli) dentro sacchetti per alimenti sigillati e sanificati esternamente .

birra3 birra8
viksan
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11/03/2018, 6:58
Comune: Palermo
Stile preferito: lambic
Tecnica: Kit luppolato
Provincia: Palermo (Sicilia)

Re: reffreddamento mosto

Messaggioda Berlo » 04/07/2018, 9:05

viksan ha scritto:l'idea era usarne una decina (alternandoli) dentro sacchetti per alimenti sigillati e sanificati esternamente .


Il problema del calore ce lo hai comunque se i ghiaccetti non sono progettati per tenere quelle temperature. E che tipo di sacchetti useresti? Anche quelli dovranno tenere temperature prossime ai 100°

Ma poi, di quanti litri di mosto da raffreddare stiamo parlando?

Buona birra birra9
Non ti resta che Berlo!
Canale youtubeImmagine
Avatar utente
Berlo
Mastro Birraio
Mastro Birraio
 
Messaggi: 904
Iscritto il: 26/01/2016, 17:50
Comune: Roma
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Roma (Lazio)

Re: reffreddamento mosto

Messaggioda viksan » 06/07/2018, 9:01

Al momento piccole cotte da 25 litri .
viksan
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11/03/2018, 6:58
Comune: Palermo
Stile preferito: lambic
Tecnica: Kit luppolato
Provincia: Palermo (Sicilia)

Re: reffreddamento mosto

Messaggioda Berlo » 06/07/2018, 9:05

Prendi una serpentina allora, la soluzione dei ghiaccetti la vedo davvero impraticabile.
Se il problema è il costo, ti puoi iscrivere al gruppo facebook "mercatino hombrewing" spesso si trovano usate a buoni prezzi.

Buona birra birra9
Non ti resta che Berlo!
Canale youtubeImmagine
Avatar utente
Berlo
Mastro Birraio
Mastro Birraio
 
Messaggi: 904
Iscritto il: 26/01/2016, 17:50
Comune: Roma
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Roma (Lazio)

Re: reffreddamento mosto

Messaggioda viksan » 07/07/2018, 10:02

era solo un idea da neofita. volevo il parere dei più esperti. grazie mille.
viksan
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11/03/2018, 6:58
Comune: Palermo
Stile preferito: lambic
Tecnica: Kit luppolato
Provincia: Palermo (Sicilia)

Re: reffreddamento mosto

Messaggioda Abbaziale » 13/07/2018, 12:58

Quando usavo i panetti, per le prime produzioni da kit, li usavo solo al momento critico.
Il mosto parte a temperatura molto alta, lo metto nel lavandino con acqua fredda, senza panetti, e giro il mosto dentro la pentola lentamente per equilibrare la temperatura. In questa fase il raffreddamento è abbastanza rapido poiché c'è un alto gradiente di temperatura tra pentola e acqua del lavandino.
Cambio l'acqua del lavandino due o tre volte, quando s'è scaldata.
Quando la temperatura arriva alla fase critica, diciamo dai 40°, quella in cui i batteri sono più attivi, e in cui la discesa di temperatura è più lenta a causa del minore differenziale di temperatura con l'acqua del lavandino, allora e solo allora metto nel lavandino tutti i panetti, fino a raggiungere la temperatura desiderata (che è maggiore di quella di inoculo, se devi ancora diluire il mosto con acqua a temperatura ambiente, o a temperatura di frigo).

In pratico uso i panetti come un "turbo" da inserire solo al momento in cui sono più utili.

Ora ho la serpentina ed è molto ma molto meglio!
Abbaziale
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 176
Iscritto il: 22/11/2017, 19:53
Comune: Roma
Stile preferito: Abbazia (Dubbel, Chimay), stout.
Tecnica: Kit luppolato
Provincia: Roma (Lazio)

Re: reffreddamento mosto

Messaggioda viksan » 13/07/2018, 18:22

Abbaziale ha scritto:Quando usavo i panetti, per le prime produzioni da kit, li usavo solo al momento critico.
Il mosto parte a temperatura molto alta, lo metto nel lavandino con acqua fredda, senza panetti, e giro il mosto dentro la pentola lentamente per equilibrare la temperatura. In questa fase il raffreddamento è abbastanza rapido poiché c'è un alto gradiente di temperatura tra pentola e acqua del lavandino.
Cambio l'acqua del lavandino due o tre volte, quando s'è scaldata.
Quando la temperatura arriva alla fase critica, diciamo dai 40°, quella in cui i batteri sono più attivi, e in cui la discesa di temperatura è più lenta a causa del minore differenziale di temperatura con l'acqua del lavandino, allora e solo allora metto nel lavandino tutti i panetti, fino a raggiungere la temperatura desiderata (che è maggiore di quella di inoculo, se devi ancora diluire il mosto con acqua a temperatura ambiente, o a temperatura di frigo).

In pratico uso i panetti come un "turbo" da inserire solo al momento in cui sono più utili.

Ora ho la serpentina ed è molto ma molto meglio!


Grazie per l'idea, io ho una serpentina ma ieri la temperatura dell' acqua a casa mia (Palermo) era 27 gradi penso di dovere usare una seconda serpentina immersa nell'acqua con i panetti.
viksan
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11/03/2018, 6:58
Comune: Palermo
Stile preferito: lambic
Tecnica: Kit luppolato
Provincia: Palermo (Sicilia)

Prossimo

Torna a BIAB

Chi c’è in linea

Visitano il forum: tonino e 0 ospiti