Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Affrontiamo in questa sezione tutti gli altri fermentati che si possono fare in casa come sidro, idromele ecc..

Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda edofalcone » 11/11/2015, 12:01

Salve a tutti!
A giorni voglio fare una bella cotta di idromele, robetta da poco, 5 l!
Leggevo qualche ricetta su internet, ma volevo delle esperienze più dirette: qualcuno l'ha mai fatto? Che miele avete usato? E soprattutto: quale lievito???
Saluti! birra9
edofalcone
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 30/05/2015, 16:07
Comune: Catania
Stile preferito: Weiss - Milk Stout
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Catania (Sicilia)

Re: Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda armandocardone » 11/11/2015, 12:07

ciao,
fatto con miele millefiori e lievito s04.
La prima volta ho messo più lievito (due bustine su 5 litri) ed è venuto secco (ma sapeva un pò di lievito/crosta di pane), la seconda volta, con una sola bustina... sta ancora fermentando dopo oltre un mese!
Alla fine l'ho imbottigliato ed è venuto dolce e frizzante.
A me piaceva più il primo, a mia moglie piace da matti il secondo, ma, naturalmente è questione di gusti!

Ale


P.s. considera che io ho calcolato una densità elevata per ottenere vino a circa 12 gradi... ecco perché la "sovrabbondanza" di lievito!
Il mio manuale per la produzione semplice di allgrain
http://www.easyallgrain.blogspot.com
armandocardone
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 06/03/2015, 19:11
Comune: Massa
Stile preferito: Belga
Tecnica: All Grain
Provincia: Massa-Carrara (Toscana)

Re: Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda Alemotta » 11/11/2015, 14:39

Anche io l'ho fatto con mieli millefiroi, ma lievito us-05, due bustine per un totale di 6 l.
Il prodotto finale era sui 12 gradi, si riconosceva il profumo del miele (con un monoflora dovrebbe essere anche più caratteristico). Lo volevo fermo, quindi ho atteso con pazienza che la densità non scendesse più e l'ho imbottigliato senza aggiunte.
Dopo sei mesi di maturazione era gradevole, ma è migliorato ulteriormente... non so dirti com'è dopo un anno perché nel frattempo è finito!
Avatar utente
Alemotta
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 169
Iscritto il: 06/09/2011, 21:29
Comune: Milano
Stile preferito: weizen, ipa
Tecnica: All Grain
Provincia: Milano (Lombardia)

Re: Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda elpossa » 11/11/2015, 16:00

Ciao,
io ho seguito una ricetta di Bertinotti che si trova facilmetne in rete.
Ho usato 3 lt di acqua e 2kg di miele di acacia fatto dalle api di mio fratello. Vengo fuori 4 litri abbondanti di composto. Lievito Safale s-04, meno di mezza bustina (1g/lt).
Preparato un paio di mesi fa, sta fermentando molto lentamente. Tra un mesetto (quindi dopo tre mesi di fermentazione) prevedo di imbottigliarlo.
Vi farò sapere come è venuto ... a breve !

Per quanto riguarda il lievito e la quantità da usare, nella pagina di Bertinotti c'era un interessante paragrafo in merito (lieviti da birra o da vino se si vuole più grado), e il conseguente risultato di un prodotto più secco (con più lievito o lievito più resistente all'alcool) o più dolce.

Andrea
elpossa
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 23/09/2015, 14:02
Comune: riese
Stile preferito: ale
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Treviso (Veneto)

Re: Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda domehomebrewer » 12/11/2015, 14:26

Ciao a tutti.
E’ da circa un paio d’anni che mi cimento con la produzione dell’idromele e credo di aver raggiunto risultati accettabili che comunque via via sto affinando. Ho utilizzato diversi tipi di acqua, di lievito, ed ovviamente di miele. Innanzitutto consiglio di utilizzare mieli di qualità, magari acquistati direttamente da un apicoltore. Vanno bene quasi tutti i tipi ad eccezione di quello di castagno che risulta un po’ astringente e con un gusto un po’ troppo marcato. Per quanto riguarda l’acqua, ho utilizzato acque leggere a basso contenuto di sodio e soprattutto con basso residuo fisso. Per un mosto adeguato è ho abbassato il ph con un po’ di succo di limone.
Su diversi siti ho rinvenuto lieviti selezionati che però non ho ancora utilizzato. Mi sono attenuto a ricette tradizionali che prevedono l’utilizzo degli lieviti da vino e da birra generici.
Per il MEAD tradizionale ho provato gli lieviti da vino bianco e da chardonnay (ENOFERM A e B) e gli lieviti da birra S04, US05 e S33 mentre per il metheglin (MEAD speziato) il T-58. Con quelli da vino ho riscontrato una bassa flocculazione, una fermentazione lunga e tranquilla e, a distanza di tempo, un sentore di lievito più persistente: nelle prove successive ho ridotto la grammatura dello lievito. Con quelli da birra una flocculazione più alta, una fermentazione più breve ma più carica e, a distanza di tempo, un bouquet floreale più interessante al naso. Considerate che i gusti sono personali e pertanto è opportuno, a parità di miele e acqua, fare delle prove con tutti i tipi di lievito e poi scegliere.
Ho aggiunto nutrienti per lievito (THIAZOTATE SP LAFFORTE) per la fermentazione: gli lieviti necessitano di un aiutino.
Personalmente utilizzo uno schema 6-4-6-6: dopo 6 settimane dalla produzione effettuo il I° travaso; dopo 4 mesi il II° travaso; dopo 6 mesi procedo all’imbottigliamento ed infine, dopo 6 mesi di maturazione, provo l’assaggio. Considerate che il MEAD migliora con una maturazione lunga. Se lo desiderate frizzante dovete effettuare il PRIMING all’imbottigliamento.
Si può stabilire a monte il tipo di Idromele da realizzare (Molto Secco, Secco, Demisec, Dolce e Liquoroso) e il grado alcolico (da 8 a 18 vol%): il grado alcolico rilevato con il mellimostimetro prima dell’inoculo dello lievito è risultato poi molto vicino a quello deciso su carta.
Su internet si trovano facilmente ricette sia per il mead tradizionale che per il mead speziato.

Domenico
MEMENTO BRASSARE SEMPER
domehomebrewer
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 24/09/2014, 22:55
Comune: nichelino
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)

Re: Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda armandocardone » 13/11/2015, 13:10

Grazie mille!!!
Ottime dritte birra8
Il mio manuale per la produzione semplice di allgrain
http://www.easyallgrain.blogspot.com
armandocardone
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 06/03/2015, 19:11
Comune: Massa
Stile preferito: Belga
Tecnica: All Grain
Provincia: Massa-Carrara (Toscana)

Re: Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda elpossa » 09/12/2015, 11:24

Facci sapere che ricetta usi i i risultati !
elpossa
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 23/09/2015, 14:02
Comune: riese
Stile preferito: ale
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Treviso (Veneto)

Re: Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda elpossa » 09/12/2015, 11:32

domehomebrewer ha scritto:...Per il MEAD tradizionale ho provato gli lieviti da vino bianco e da chardonnay (ENOFERM A e B) e gli lieviti da birra S04, US05 e S33 mentre per il metheglin (MEAD speziato) il T-58. Con quelli da vino ho riscontrato una bassa flocculazione, una fermentazione lunga e tranquilla e, a distanza di tempo, un sentore di lievito più persistente: nelle prove successive ho ridotto la grammatura dello lievito. Con quelli da birra una flocculazione più alta, una fermentazione più breve ma più carica e, a distanza di tempo, un bouquet floreale più interessante al naso. Considerate che i gusti sono personali e pertanto è opportuno, a parità di miele e acqua, fare delle prove con tutti i tipi di lievito e poi scegliere.
Ho aggiunto nutrienti per lievito (THIAZOTATE SP LAFFORTE) per la fermentazione: gli lieviti necessitano di un aiutino.
Domenico


Salve Domenico,
potresti cortesemente postare le dosi utilizzando il lievito safale-S04?
Hai usato anche in questo caso nutriente per lievito?
Io ne ho messo 6grammi circa per 4 litri di prodotto, ma dopo 3 mesi di fermentazione (imbottigliamento) è moolto dolce e con pochissimo alcool.
Grazie,
Andrea
elpossa
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 23/09/2015, 14:02
Comune: riese
Stile preferito: ale
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Treviso (Veneto)

Re: Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda domehomebrewer » 22/12/2015, 17:28

Ciao Andrea,
scusa se rispondo in ritardo.

Dunque ho utilizzato 7 gr. di S-04 e 5 gr. di Thiazotate SP Lafforte.

Il 18.07.2015 ho effettuato una produzione di mead (sec) con S-04 e prima della lavorazione avevo preventivato su carta un grado alcolico di 15 vol %. Sabato scorso, in occasione del 2° travaso (con filtraggio) ho rinvenuto, dopo aver rilevato la densità con il mellimostimetro, un tenore alcolico pari a 14,41 vol % quindi l'alcole tutto sommato ha tenuto bene.
Tra sei mesi filtrerò nuovamente il prodotto e lo imbottiglierò: in quell'occasione vedrò se il grado alcolico si sarà abbassato oppure se sarà rimasto invariato: viste le esperienze passate (anche se ho usato con altri lieviti) non dovrei (spero) trovare sorprese.
MEMENTO BRASSARE SEMPER
domehomebrewer
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 24/09/2014, 22:55
Comune: nichelino
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)

Re: Idromele/Ambrosia - La bevanda degli Dei

Messaggioda elpossa » 22/12/2015, 17:53

Ciao dome,
grazie per la pronta risposta.
I 7 grammi di lievito su quanti litri di prodotto li hai usati? E che proporzioni hai fatto tra liquido e miele?

Altra domanda: la fermentazione di questo mead (sec) durerà 10 mesi in tutto; in questi 10 mesi come fai a mantenere costante intorno ai 18°C la temperatura di fermentazione?

Grazie ancora,
Andrea
elpossa
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 23/09/2015, 14:02
Comune: riese
Stile preferito: ale
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Treviso (Veneto)

Prossimo

Torna a Altri Fermentati

Chi c’è in linea

Visitano il forum: tonino e 1 ospite

cron