Pagina 1 di 1

DUBBIO PRIMO TRAVASO

MessaggioInviato: 22/03/2019, 19:08
da Val94
Buonasera mi trovo in una situazione che non mi era mai capitata e non so come poter fare, durante il travaso dalla pentola al fermentatore (uso un sifone e un sacchetto filtrante) questa volta mi si è staccato il sacchetto :cry:
Quindi nel primo fermentatore mi sono portato un po' troppo luppolo (questa volta in bollitura avevo usato in pellets), la mia paura è che stando la faccia tipo "dry hopping" con i luppoli rimasti della bollitura (che invece dovrei fare gli ultimi giorni).

Vorrei travasare (io faccio sempre 1 travaso a metà e poi quello prima di imbottigliare) ma sono combattuto se anticiparlo al 3/4 giorno (evitando l'effetto DH) oppure fare come sempre a 7 giorni dopo il grande della fermentazione (ho paura sennò di lasciare lievito nel primo fermentatore)

grazie in anticipo!

Re: DUBBIO PRIMO TRAVASO

MessaggioInviato: 24/03/2019, 21:54
da Abbaziale
Dubito che capiti spesso di lasciare il luppolo bollito nel fermentatore. Non credo vi sia molta letteratura al riguardo.

Suggerisco pertanto, nel nome della Scienza Brassicola, di lasciare tutto nel fermentatore e fare il primo travaso come fai di solito.

In questo modo potrai confrontare il prodotto così ottenuto con la produzione normale, riferire i risultati, e aiutare il Progresso di questa disciplina :-)

Penso comunque che la risposta sia nel tipo di luppolatura che hai fatto.

Il luppolo ha delle "resine" che richiedono lunga bollitura e degli "olii essenziali" che invece vengono degradati, o addirittura forse volatilizzati, dalla lunga bollitura. Se hai fatto la bollitura "da amaro", e hai "spremuto" per un'ora i tuoi luppoli, probabilmente questi non hanno più granché da dare, né in amaro né in aroma.

Se invece hai fatto pure delle gettate di luppolo da aroma, diciamo negli ultimi minuti, allora può darsi che, stando giorni nel fermentatore, quel luppolo "da aroma" finisca per cedere anche l'amaro delle resine che in bollitura non aveva quasi ceduto (perché, alla lunga, la birra il luppolo "se lo succhia tutto", come dire, anche a freddo, e quindi anche le resine).

Quindi, per il poco che ne so io, e detto in umiltà, più che l'effetto "luppolatura a freddo" con "eccesso di aromi", rischi, se hai fatto luppolatura da aromi, un eccesso di amarezza perché ti ritrovi resine "non calcolate" nella bevanda.

Se invece hai fatto solo luppolatura da amaro (la gittata iniziale da lunga bollitura) secondo me i tuoi luppoli sono già stati "spremuti" quasi completamente e ben poco hanno ancora da dare.

Come sempre, ti invito a ignorare queste mie riflessioni e a sostituirle comunque con quelle di gente più esperta, e in questo forum ce n'è molta.

Re: DUBBIO PRIMO TRAVASO

MessaggioInviato: 25/03/2019, 0:57
da Val94
Avevo fatto 3 gettate (60-30-10 minuti), fatto il travaso sabato mattina (a 6 giorni) usando un filtro e birra molto limpida, all'assaggio del mosto nonsembra eccessivamente amara (l'originale prevedeva 34 IBU ) proseguo con le normali tempistiche e faccio anche il DH previsto così da poterla confrontare a memoria con la cotta identica dell'anno scorso

Farò sapere, intanto grazie abbaziale

Re: DUBBIO PRIMO TRAVASO

MessaggioInviato: 01/04/2019, 20:27
da sgrind
Io utilizzo il metodo "masticazzi" (termine coniato da zeligplanet :D), ossia finita la bollitura, una volta raffreddato, butto l'intero (o quasi) contenuto della pentola nel fermentatore e non faccio travasi intermedi. Una volta terminata la fermentazione winterizzo. Al termine faccio un travaso, aggiungo lo zucchero e imbottiglio. Tengo anch'io a precisare che non sono per niente un esperto ma facendo così mi sto trovando bene

Re: DUBBIO PRIMO TRAVASO

MessaggioInviato: 08/05/2019, 10:32
da lucateck
Anche a me è capitato con 90 litri di doppelbock, 15gg a 10°, travaso (non ti dico che ho trovato in fondo al fermentatore :shock:), 15gg a 9°, lagherizzazione, imbottiglio e dopo 3 mesi il top (anche se l'amaro era un po più pronunciato del previsto)