Prima ricetta in E. G. Dubbel

Tutte le tecniche ed i consigli per fare un'ottima birra da Estratto+Grani o da solo estratto

Prima ricetta in E. G. Dubbel

Messaggioda Gioarmy » 20/10/2021, 6:37

Buongiorno.Amo molto le birre belghe. Soprattutto le birre scure. Vorrei provare a fare una dubbel con tecnica e+ g. Per me sarebbe la prima birra con questa tecnica. Ho letto ché dovrebbe assomigliare a lavoro finito ad una birra commerciale che amo moltissimo che sarebbe la Chimay tappo rosso.
La temperatura di fermentazione non la so'. Mi sto informando su questi lieviti perché non li ho mai usati. Sicuramente serviranno due bustine o uno starter.
Ricetta:
23 LT O.G. 1063 Ibu 24 EBC 22.
Estratto di Malto Liquido Extra Light 3 kg
Estratto di Malto Secco Light 500 g
Malto CaraMonaco 300 g
Malto Special B. 200 g
Zucchero Candito Bruno 300 g
Luppolo:
E.K. Goldings. 28 g 60 Min.
E.K. Goldings. 28 g 15 Min.
Infusione grani 30 Min. a 65 gradi
Lievito

T-58; oppure Wyeast 1214; oppure WLP 570

Ho sempre fatto birre con il kit quindi non conosco questi malti speciali..vale anche per i luppoli. Secondo voi può andare bene come ricetta? C'è qualche ingrediente da sostituire?Come ho scritto su,questi ingredienti non li ho mai usati quindi non conosco i sapori.. accetto consigli su qualche modifica da fare..

Grazie
Da neofita cerco consigli qui.
Gioarmy
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 16/10/2021, 15:56
Comune: Firenze
Stile preferito: Nonloso
Tecnica: Kit luppolato
Provincia: Firenze (Toscana)

Re: Prima ricetta in E. G. Dubbel

Messaggioda Abbaziale » 26/10/2021, 17:09

Ho gli stessi tuoi gusti, e ho nella Chimay tappo rosso una delle mie birre ideali.

Il mio consiglio è di andare avanti con questa ricetta, e poi giudicare il risultato.

E' molto più difficile cercare di clonare una birra esistente (fare un qualcosa di quasi identico) anziché fare, semplicemente, una birra che, pur inserendosi in quello stile, è sostanzialmente una birra diversa ma valida. Nella mia esperienza, alla fine, non esiste una birra cattiva, ma ogni ricetta può essere affinata. Quindi birrificare prima, e ragionare poi su cosa può essere variato.

La temperatura di fermentazione, per una birra belga, è in genere abbastanza alta. Ciò avviene sia perché il mosto di partenza è molto denso e sviluppa un grande calore di fermentazione, sia perché i lieviti di questo tipo sono piuttosto avvezzi alle alte temperature, sia perché un complesso ventaglio di aromi di fermentazione, prodotti da alte temperature, è generalmente desiderabile in questo tipo di birre. Storicamente, le Chimay erano fermentate in camere a temperatura non controllata, lasciando che la temperatura arrivasse a 27°C e anche oltre.

Il SafAle T-58 indica in etichetta temperatura ideale 15-20 °C e temperatura accettabile 12-25 °C. Tuttavia, alcuni birrificatori professionali, a quel che si legge in giro, lo usano anche a 27-29 °C (!). Il concetto di ideale e accettabile è infatti molto personale: alta temperatura significa molti aromi di fermentazione, spesso note molto "invadenti" ma che possono andare molto bene per una doppia belga.

L'unica è provare.
Buona birrificazione birra8
Avatar utente
Abbaziale
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 468
Iscritto il: 22/11/2017, 19:53
Comune: Roma
Stile preferito: Abbazia (Dubbel, Chimay), stout.
Tecnica: All Grain
Provincia: Roma (Lazio)

Re: Prima ricetta in E. G. Dubbel

Messaggioda Gioarmy » 06/11/2021, 21:16

Ok. Grazie per i consigli. birra8
Gioarmy
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 16/10/2021, 15:56
Comune: Firenze
Stile preferito: Nonloso
Tecnica: Kit luppolato
Provincia: Firenze (Toscana)

Re: Prima ricetta in E. G. Dubbel

Messaggioda mario » 09/11/2021, 20:42

premetto che non ho esperienza diretta di produzione di birre belghe ma, a sentimento, EKG non mi convince, anche se è vero che dovrebbe essere il malto a farla a protagonista. Saaz ? Styrian ?
Ciao birra8
Mario
mario
Mastro Birraio
Mastro Birraio
 
Messaggi: 504
Iscritto il: 05/04/2013, 18:25
Comune: torino
Stile preferito: tutti
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)


Torna a Estratto+Grani (E+G)

Chi c’è in linea

Visitano il forum: tonino e 3 ospiti