ossigenare il mosto con l'effetto Venturi

Tee - flessibili - raccordi - tubi ed altro ancora

Re: ossigenare il mosto con l'effetto Venturi

Messaggioda Rouge » 11/10/2016, 15:36

Non ho capito cosa rischi di perdete

Inviato dal mio HUAWEI G535-L11 utilizzando Tapatalk
Rouge
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 151
Iscritto il: 16/04/2015, 6:30
Comune: bibbiano
Stile preferito: oud bruin
Tecnica: All Grain
Provincia: Reggio Emilia (Emilia-Romagna)

Re: ossigenare il mosto con l'effetto Venturi

Messaggioda Berlo » 11/10/2016, 16:13

Rouge ha scritto:Non ho capito cosa rischi di perdete

Quando ossigeni il mosto la quantità di ossigeno non rimane lì ferma per sempre, se non erro col tempo dovrebbe disperdersi e tornare nell'aria, poi certo il nostro lievito dovrebbe riuscire a mangiarne una buona parte prima ancora che questo torni libero nell'aria.
Detto questo, la mia domanda (probabilmente sciocca) era volta a capire questo: io ho un quantitativo di ossigeno X introdotto con il primo metodo (mettiamo sia l'effetto Venturi) nel mosto, se poi prendo questo mosto e gli applico un secondo metodo (spalettamento piuttosto che travasi da un fermentatore ad un altro) l'apporto di ossigeno Y lo vado ad introdurre aggiungendolo (quindi l'ossigeno che avrò alla fine sarà X+Y) oppure lo vado ad introdurre ma avrò una perdita di una parte di quell'iniziale X, perdita dovuta magari alle manovre del secondo metodo?

Spero di essermi spiegato meglio (ma non ne sono troppo convinto :oops: )
Non ti resta che Berlo!
Immagine
Avatar utente
Berlo
Mastro Birraio
Mastro Birraio
 
Messaggi: 967
Iscritto il: 26/01/2016, 17:50
Comune: Roma
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Roma (Lazio)

Re: ossigenare il mosto con l'effetto Venturi

Messaggioda Costa » 11/10/2016, 16:50

Berlo secondo me così vai sul troppo tecnico e non credo esistano dimostrazioni a tal riguardo. Però l'unica annotazione che faccio, è che con il metodo venturi stai ossigenando un mosto al quale non hai ancora inserito il lievito (questo forse potrebbe essere la parte negativa, in quanto stai rischiando l'ossidazione del mosto, anche se per poco tempo), mentre nell'altro caso (agitatore o paletta o travaso) il lievito è stato già inserito e quindi già dovrebbe iniziare a consumare ossigeno per riprodursi (riducendo il rischio di ossidazione del mosto).

In ogni caso, io dopo aver inserito il lievito ed ossigenato il mosto lascio il foro del gorgogliatore aperto al fine di consentire un ulteriore ossigenatura (simile al principio di quando si prepara uno starter). Di conseguenza, tornando alla tua domanda, non credo che tu vada a perdere ossigeno passando da un metodo all'altro, in quanto lo stesso contatto con l'aria consiste di per sé in una ossigenazione del mosto.
Costa
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 228
Iscritto il: 07/06/2016, 22:51
Comune: Roma
Stile preferito: AIPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Roma (Lazio)

Re: ossigenare il mosto con l'effetto Venturi

Messaggioda Rouge » 11/10/2016, 17:25

Berlo ha scritto:
Rouge ha scritto:Non ho capito cosa rischi di perdete

Quando ossigeni il mosto la quantità di ossigeno non rimane lì ferma per sempre, se non erro col tempo dovrebbe disperdersi e tornare nell'aria, poi certo il nostro lievito dovrebbe riuscire a mangiarne una buona parte prima ancora che questo torni libero nell'aria.
Detto questo, la mia domanda (probabilmente sciocca) era volta a capire questo: io ho un quantitativo di ossigeno X introdotto con il primo metodo (mettiamo sia l'effetto Venturi) nel mosto, se poi prendo questo mosto e gli applico un secondo metodo (spalettamento piuttosto che travasi da un fermentatore ad un altro) l'apporto di ossigeno Y lo vado ad introdurre aggiungendolo (quindi l'ossigeno che avrò alla fine sarà X+Y) oppure lo vado ad introdurre ma avrò una perdita di una parte di quell'iniziale X, perdita dovuta magari alle manovre del secondo metodo?

Spero di essermi spiegato meglio (ma non ne sono troppo convinto :oops: )

Secondo me e' sicuramente pari o circa X+Y. Se spaletti un 30 secondi, ti bevi un sorso di birra per recuperare le energie poi altri 30 sec di spalettamento questi si aggiungono semplicemente ai precedenti

Inviato dal mio HUAWEI G535-L11 utilizzando Tapatalk
Rouge
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 151
Iscritto il: 16/04/2015, 6:30
Comune: bibbiano
Stile preferito: oud bruin
Tecnica: All Grain
Provincia: Reggio Emilia (Emilia-Romagna)

Re: ossigenare il mosto con l'effetto Venturi

Messaggioda Rouge » 11/10/2016, 17:32

Costa ha scritto:Berlo secondo me così vai sul troppo tecnico e non credo esistano dimostrazioni a tal riguardo. Però l'unica annotazione che faccio, è che con il metodo venturi stai ossigenando un mosto al quale non hai ancora inserito il lievito (questo forse potrebbe essere la parte negativa, in quanto stai rischiando l'ossidazione del mosto, anche se per poco tempo), mentre nell'altro caso (agitatore o paletta o travaso) il lievito è stato già inserito e quindi già dovrebbe iniziare a consumare ossigeno per riprodursi (riducendo il rischio di ossidazione del mosto).

In ogni caso, io dopo aver inserito il lievito ed ossigenato il mosto lascio il foro del gorgogliatore aperto al fine di consentire un ulteriore ossigenatura (simile al principio di quando si prepara uno starter). Di conseguenza, tornando alla tua domanda, non credo che tu vada a perdere ossigeno passando da un metodo all'altro, in quanto lo stesso contatto con l'aria consiste di per sé in una ossigenazione del mosto.

Secondo me il foro del gorgliatore non ti aiuta : tropo piccolo e la prima anidride c. prodotta ti spinge fuori l'ossigeno rimasto nel fermentatore. Per il lievito io lo aggiungo a meta del riempimento del fermentatore che e' anche l'ossigenazione cosi si mescola meglio

Inviato dal mio HUAWEI G535-L11 utilizzando Tapatalk
Rouge
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 151
Iscritto il: 16/04/2015, 6:30
Comune: bibbiano
Stile preferito: oud bruin
Tecnica: All Grain
Provincia: Reggio Emilia (Emilia-Romagna)

Re: ossigenare il mosto con l'effetto Venturi

Messaggioda mario » 11/10/2016, 17:36

Costa ha scritto:Berlo Per il lievito io lo aggiungo a meta del riempimento del fermentatore che e' anche l'ossigenazione cosi si mescola meglio

Inviato dal mio HUAWEI G535-L11 utilizzando Tapatalk
[/quote]

Ottima idea, la copio birra8
Mario
mario
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 459
Iscritto il: 05/04/2013, 18:25
Comune: torino
Stile preferito: tutti
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)

Re: ossigenare il mosto con l'effetto Venturi

Messaggioda losco70 » 30/11/2016, 13:01

Girovagando su ebay ho trovato questo aggeggino e visto il costo contenuto sono tentato di provarlo.
Cosa ne dite?
http://www.ebay.co.uk/itm/222177999924? ... Track=true
losco70
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 04/11/2014, 17:28
Comune: Novara
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Novara (Piemonte)

Precedente

Torna a Tubi e raccorderia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: tonino e 1 ospite

cron