Mulino per malto umidificato

Tutti i segreti delle pentole, sistemi di filtraggio, sparge e mash...

Mulino per malto umidificato

Messaggioda Abbaziale » 17/04/2018, 0:26

Il nuovo esclusivista per l'Italia, quello che non pubblica i prezzi sul sito, m'ha sparato un prezzo un po' troppo alto per il mulino MattMill che avevo selezionato. Ho risposto con una controfferta per un prezzo inferiore, ma non so come risponderà, e nel frattempo esamino alternative.

Vorrei recensioni da parte di utenti di mulini a rulli e che abbiano l'abitudine di umidificare i grani prima della macinatura.

Il Polsinelli a 2 rulli è interessante, i rulli sono in acciaio temprato ma il produttore stesso dice "non idoneo alla macinazione di malti preumidificati", dice inoltre "evitare il contatto con l'acqua":
https://www.polsinelli.it/mulino-per-ma ... -P1413.htm

Il Polsinelli a 3 rulli non riporta l'indicazione, ma pare fatto dell'identico materiale.

Per il mulino manuale Pinta ho chiesto informazioni circa l'idoneità all'uso di malti umidificati. I rulli sono in acciaio inox ma ho preferito avere conferme. Ho già chiesto in precedenza un'informazione a Pinta circa un distillatore, e non hanno risposto. Se non rispondono neanche a questa richiesta prendo questo come indice di pessimo servizio clienti e li depenno dalla lista dei possibili venditori.
Il mulino è questo: https://www.pinta.it/it/57/mulini_per_m ... pinta.html

Per il mulino Browland a rulli in vendita su Mr-Malt, il negozio dice: "ATTENZIONE: Rulli in acciaio, non lavare con acqua." Un altro mulino simile in vendita su Beerewine riporta la stessa indicazione.

Non capisco: se anche si bagna il mulino, non è possibile aprirlo ed asciugare i rulli con un panno? Oppure non aprirlo ed asciugarli con un po' di carta e poi mettendo il mulino sopra un termosifone, sulla stufa, o al sole?

Al momento la migliore alternativa al MattMill mi sembra il Pinta ma prima di fare la spesa chiedo comunque pareri da chi lo usa. Anche le parti in teflon non è che mi ispirino molta fiducia.

Ho già fatto una ricerca su questo e in altri siti ma non ho ricavato utili indicazioni né sulla qualità del Pinta con rulli grandi né sull'uso con grani umidificati.

Grazie dei pareri
Avatar utente
Abbaziale
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 399
Iscritto il: 22/11/2017, 19:53
Comune: Roma
Stile preferito: Abbazia (Dubbel, Chimay), stout.
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Roma (Lazio)

Re: Mulino per malto umidificato

Messaggioda SimoDema » 17/04/2018, 0:40

Io ho il mulino di Pinta, credo proprio che i rulli siano in inox ma non ho mai provato a lavarlo (ci ho fatto solo 2 macinature). Io penso che il "non lavare" si riferisca all'operazione di bagnarlo tutto montato, in quanto risulterebbe difficile asciugare e ripulire tutti gli intrestizi che potrebbero causare muffe e affini, detto questo, fosse inox o altro materiale se uno lo smontasse in ogni parte e lo asciugasse con i cotton fioc dubito ci possano essere problemi. Non ho però nemmeno mai macinato grani umidi. Anche se sfarino un po non ho problemi di filtrazione, e non me ne sono mai preoccupato. Sul supporto di Pinta io invece posso dire solo bene, mi hanno perfino chiamato una domenica pomeriggio per info su un ordine fatto la domenica mattina, dove avevo inserito informazioni sbagliate, prima di spedire mi hanno telefonato.
Avatar utente
SimoDema
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 23/11/2017, 14:43
Località: Monza
Comune: Cambiano (TO)
Stile preferito: Tutte
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)

Re: Mulino per malto umidificato

Messaggioda Abbaziale » 17/04/2018, 11:59

Grazie per il riscontro, SimoDema.
Sarà il mio primo mulino e non ho idea della costruzione e quindi della difficoltà di smontare e rimontare. Forse è un lavoro talmente assurdo da fare normalmente che si dà per scontato che non si faccia.

Una domanda:
Hai il mulino di Pinta coi rulli grandi e la cassa in teflon, questo: https://www.pinta.it/it/57/mulini_per_m ... pinta.html

oppure hai il mulino più convenzionale, questo: https://www.pinta.it/it/57/mulini_per_m ... ewer_.html

Del primo mi piacciono i rulli grandi e il fatto che è inox e dunque non dovrebbe avere problemi con l'acqua, ma non capisco neanche come si fissa ad una tavoletta, pare avere le asole per le viti solo da un lato, anche questo dubbio mi ha spinto a chiedere a Pinta. Ho il timore che sia fatto per essere avvitato in modo permanente ad un tavolo.

L'idea di lasciare il mulino sporco di farina non mi sconquinfera. La farina, anche asciutta, può fare muffa o irrancidire, dare cattivi odori, attirare insetti (le temibilissime tignole del grano, che ogni tanto mi infestano casa) e gli insetti li attrae la poca farina sui rulli del mulino, ma poi ci mettono poco a trovare tutto il resto, i sacchi di orzo. E' vero che poi è tutta roba che va bollita ma a me l'acciaio piace pulirlo, lo compro apposta, e comunque voglio umidificare i grani prima di macinarli.

Mi rinfranca sapere che Pinta è disponibile, sarà che per posta elettronica sono poco efficaci, al limite telefono e chiedo informazioni a voce.

PS Vedo da un altro messaggio che in realtà dovrei riuscire a trovare un MattMill a prezzo normale comprandolo in Belgio. Comunque grazie di tutto e spero che le informazioni sul mulino Pinta serviranno ad altri.
Avatar utente
Abbaziale
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 399
Iscritto il: 22/11/2017, 19:53
Comune: Roma
Stile preferito: Abbazia (Dubbel, Chimay), stout.
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Roma (Lazio)

Re: Mulino per malto umidificato

Messaggioda SimoDema » 17/04/2018, 13:28

Io ho il secondo mulino che comunque ha i rulli in acciaio. Non lo lavo in ogni caso ma per ora lo soffio con il compressore a fine macinatura. Considera che io lavoro su volumi minuscoli, macino si e no 5kg di malto per cotta quindi... Non ci macino nemmeno malti umidi perchè anche se sfarino un po' non ho problemi di filtrazione (non so se è per questo che intendi bagnatre i matli prima di macinare).

Anche io conocordo che piu pulita è l'attrezzatura meglio è, ma non mi faccio troppe paranoie. Diciamo che sono un attimino piu paranoico su fermentatori, scambiatore ecc..

Ciao
Avatar utente
SimoDema
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 23/11/2017, 14:43
Località: Monza
Comune: Cambiano (TO)
Stile preferito: Tutte
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)

Re: Mulino per malto umidificato

Messaggioda Abbaziale » 17/04/2018, 16:57

L'umidificazione dei malti prima di macinare si fa per ottenere una macinatura che frantuma i chicchi ma lascia per quanto possibile intatte le grumelle. L'umidità viene assorbita dalle grumelle che diventano elastiche, gommose, e passano attraverso i rulli senza rompersi. Da secche invece sono fragili e si frantumano.

La tecnica è spiegata qui, in inglese:
https://www.brewersfriend.com/2010/01/1 ... ditioning/

Sostanzialmente si deve umidificare il malto - prima di macinarlo - usando un normale nebulizzatore, e mischiando i grani con le mani, umidificando a poco a poco tutti i grani. Si usa acqua per il 2% in peso rispetto ai grani. Troppa acqua ammorbidisce anche l'endosperma cioè l'interno del chicco e non va bene, poca acqua non ottiene l'effetto desiderato. Sembra complicato ma è banale.

Una ricerca su YouTube con termini come "malt conditioning" o "wet milling" restituisce svariati filmati che mostrano la banalissima tecnica di umidificazione e il risultato di macinatura. In generale si vede che il risultato è migliore umidificando e mi pare che valga la pena per una macinatura migliore.

Il problema si pone con quei mulini che sono venduti come non idonei alla macinatura di grani umidificati. Dopo l'operazione il mulino rimane, verosimilmente, spolverato di farina umida, che quindi tende ad ammuffire. E' necessario dare quindi una lavata ma, se l'acciaio non è inossidabile, bisogna pure asciugare. Avendo a disposizione - come tu hai - un compressore penso che la cosa funzioni bene ugualmente: lavata e poi asciugatura con aria, magari lasciando il mulino qualche ora in un luogo caldo e ventilato.

Forse si potrebbe anche provare col vaporetto, non so. Preferisco un mulino coi rulli di acciaio inox, in modo da potergli dare una bella sciacquata e metterlo a scolare su un panno senza tanti problemi.
Avatar utente
Abbaziale
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 399
Iscritto il: 22/11/2017, 19:53
Comune: Roma
Stile preferito: Abbazia (Dubbel, Chimay), stout.
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Roma (Lazio)

Re: Mulino per malto umidificato

Messaggioda mario » 17/04/2018, 19:02

Lavare il mulino con acqua non mi convince; i rulli possono essere di acciaio ma gli ingranaggi, le rondelle, etc ?? Pensaci molto bene.
Personalmente non umidifico, sfarino "non troppo", pulisco con un pennello.
Credo che i passaggi sui quali conviene essere maniacali siano altri.
Il mio tono può essere da vecchio saggio, ma tieni conto che sono un vecchio non troppo esperto birra8
mario
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 483
Iscritto il: 05/04/2013, 18:25
Comune: torino
Stile preferito: tutti
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)

Re: Mulino per malto umidificato

Messaggioda Abbaziale » 17/04/2018, 20:15

Penso che, avendo i rulli in acciaio inox, posso far asciugare i residui sui rulli e poi spolverare la farina secca fino a rendere i rulli ragionevolmente puliti. Con i rulli ossidabili invece non potrei aspettare l'asciugatura ogni volta che uso il mulino (con grani umidificati) perché alla lunga lo rovinerei, dovrei asciugarli subito. Forse basta passare tra i rulli un tessuto assorbente o della carta assorbente regolando opportunamente la distanza.

Sono sorpreso che l'umidificazione del malto sia poco diffusa, a giudicare dal fatto che di tutti i mulini che ho trovato solo il Pinta coi rulli grandi e i MattMill hanno i rulli inossidabili.
Avatar utente
Abbaziale
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 399
Iscritto il: 22/11/2017, 19:53
Comune: Roma
Stile preferito: Abbazia (Dubbel, Chimay), stout.
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Roma (Lazio)

Re: Mulino per malto umidificato

Messaggioda SimoDema » 17/04/2018, 20:48

Beh si direi che se uno macina umidificato probabilmente è preferibile lavare dopo. Forse ecco perchè la macinazione umidificata non è così diffusa... o forse solo perchè la maggior parte degli homebrewer è pigra come me e non ha intenzione di lavare il mulino!

:D :D :D

birra9 birra9 Ai postumi l'ardua sentenza.....
Avatar utente
SimoDema
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 23/11/2017, 14:43
Località: Monza
Comune: Cambiano (TO)
Stile preferito: Tutte
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)

Re: Mulino per malto umidificato

Messaggioda Abbaziale » 18/04/2018, 14:50

Riporto la risposta ricevuta da Pinta:

<<
Le confermo che il mulino cod. 1102 è idoneo alla macinatura dei grani umidificati, è predisposto per il fissaggio da un lato e si può montare su di una tavola da appoggiare sopra il secchio.

Il cod. 1103 ha delle parti in alluminio, pertanto se si utilizza con malti umidificati occorre asciugarlo molto bene per evitare ossidazioni.
>>

(Il cod. 1102 è quello progettato da Pinta, con rulli grandi in acciaio Inox, il 1103 è quello dall'aspetto "normale", che assomiglia agli altri mulini come il Polsinelli).

Ragionandoci meglio, il mulino 1102 si fissa ad una tavola e rimane "sporgente" da un lato, la tavola si poggia sul secchio ma senza coprire il secchio, cioè lasciando mezzo secchio scoperto, e il mulino "sporge" nel secchio.

Medito un po' di giorni tra il Pinta e il MattMill acquistato in Belgio.
Avatar utente
Abbaziale
Birraio
Birraio
 
Messaggi: 399
Iscritto il: 22/11/2017, 19:53
Comune: Roma
Stile preferito: Abbazia (Dubbel, Chimay), stout.
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Roma (Lazio)

Re: Mulino per malto umidificato

Messaggioda SimoDema » 18/04/2018, 19:55

Si in effetti la scatola in cui sono contenuti i rulli e forse anche le viti sono in alluminio.

In ogni caso per me 195 euro per un mulino erano troppi.

Fammi poi sapere quanta differenza senti nella macinazione dei grani umidificati.

birra9 birra9 Buone Birre
Avatar utente
SimoDema
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 23/11/2017, 14:43
Località: Monza
Comune: Cambiano (TO)
Stile preferito: Tutte
Tecnica: All Grain
Provincia: Torino (Piemonte)

Prossimo

Torna a Pentole-Tini-Filtraggio-Mulini

Chi c’è in linea

Visitano il forum: tonino e 1 ospite