Impianto Herms

Pentole-Densimetri-Termometri-Filtri-Bag-Hardware/Software

Impianto Herms

Messaggioda federicovth » 25/09/2017, 1:10

Ciao a tutti..
Sto comprando i pezzi per quello che sarà il mio impianto hb, un sistema herms da 50litri di produzione.

Mi è venuto un dubbio circa il dimensionamento dei vari tubi/raccordi..
Inizialmente pensavo di fare tutto nella misura di 1/2", pensavo che per un impianto hb fosse piu che sufficiente.. ma ieri, con amici, abbiamo realizzato (su di un impianto braumeister) una Imperial Stout con alcool ed FG molto elevati, e abbiamo usato una quantità industriale di malti.. vedendo questo, mi son chiesto come avrei fatto passare tutta sta cosa in tubi da 1/2",ed ecco il perche del mio dubbio e della mia domanda..
Inoltre, anche durante ricircolo del mash, nella serpentina, necessito di un diametro sufficiente ad evitare tappi..

Qualcuno sa darmi qualche dritta su come configurare al meglio la dimensione di tubi e raccordi, cosi da stare tranquillo??
federicovth
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 21/06/2017, 14:09
Comune: Rhemes-Notre-Dame
Stile preferito: f.I.G.A.
Tecnica: Mai birrificato
Provincia: Aosta (Valle d'Aosta)

Re: Impianto Herms

Messaggioda Berlo » 25/09/2017, 14:35

Non so se ho capito bene cosa intendi... comunque non sono i grani che ricircolano, ma solo il mosto, quindi non credo ci sia la necessità di avere fori e tubi enormi.

Per quanto riguarda la componente filtrante, dovrai attrezzarti con qualcosa che non faccia andare i grani della pentola di mash verso l' HLT e le possibilità sono svariate: doppio fondo, filtri bazooka, filtri springer, sacca stile biab, e non so cos'altro.

Buona birra

Inviato dal mio SM-G903F utilizzando Tapatalk
Non ti resta che Berlo!
Immagine
Avatar utente
Berlo
Mastro Birraio
Mastro Birraio
 
Messaggi: 967
Iscritto il: 26/01/2016, 17:50
Comune: Roma
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Roma (Lazio)

Re: Impianto Herms

Messaggioda federicovth » 25/09/2017, 22:03

Giustamente, mancava una premessa a quanto ho scritto, ecco perche forse la mia richiesta poteva sembrare strana...
Fondamentalmente, a differenza dei normali sistemi herms, avevo pensato di ottimizzare al massimo le varie fasi, creando momenti ben distinti tra loro.. inoltre, il mio setup sara elettrico e non a gas, pertanto con resistenza interna alla pentola, e cercavo la soluzione migliore anche per la fase di whirlpool, facendo in modo di non avere ingombri nella pentola... In ultimo: quello che vorrei sviluppare è un sistema automatizzato...
Ecco quindi che contrariamente ai soliti impianti herms, nel mio caso ho optato per tre pentole così strutturate: 1pentola Hlt, 1 pentola per mash e per boil, e la terza per filtro e Whirlpool...

Di seguito lo schema:

Immagine


È ovvio che con questa configurazione necessito di dover spostare il mosto dal tino di mash a quello di filtraggio..
A sto punto credo che userò un falso fondo nel tino di mash per poter fare il ricircolo, potendo anche mischiare il mosto se serve, anche per evitare che poggiando sul filtro lo ostruisca impedendo un corretto ricircolo.. il problema rimane sul trasferimento del tutto nel tino di filtraggio.. operazione che a questo punto credo farò per caduta...
Si accettano opinioni consigli e suggerimenti...
federicovth
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 21/06/2017, 14:09
Comune: Rhemes-Notre-Dame
Stile preferito: f.I.G.A.
Tecnica: Mai birrificato
Provincia: Aosta (Valle d'Aosta)

Re: Impianto Herms

Messaggioda Berlo » 26/09/2017, 18:10

Non sono espertissimo di herms, magari dico una vaccata, ma se stai prevedendo 3 pentole perché fare mash e boil nella stessa (col problema del come togliere i grani) e usare la terza solo per filtro e whirlpool?

Se usassi solo due pentole lo capirei e a quel punto ti consiglierei di usare un sistema tipo BIAB per estrarre i grani (sacca filtrante o cestello forato), il che ti eviterebbe anche di usare un doppio fondo. Se opti invece per averne 3 di pentole, io sposterei la fase di boil nella terza pentola.

Aspettiamo pareri di chi è più pratico ;)

Nel frattempo, come sempre, buona birra

Inviato dal mio SM-G903F utilizzando Tapatalk
Non ti resta che Berlo!
Immagine
Avatar utente
Berlo
Mastro Birraio
Mastro Birraio
 
Messaggi: 967
Iscritto il: 26/01/2016, 17:50
Comune: Roma
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Roma (Lazio)

Re: Impianto Herms

Messaggioda losco70 » 01/10/2017, 16:41

Ciao,
premetto che ho costruito un impiantino herms elettrico piuttosto evoluto di cui puoi trovare qualche vecchia immagine qui sul forum.
Ad oggi ho aggiunto parecchie valvole motorizzate cosi da automatizzare tutto il processo.
Se fai mash e boil nella stessa pentola dovrai comunque mettere delle resistenze nella pentola di mash a contatto con grani e mosto, pertanto il ricircolo herms non avrebbe troppo senso. A quel punto ti conviene motorizzare la pentola e virare verso un impianto tradizionale eventualmente con tino filtro esterno. Nel caso del filtro esterno il rubinetto di scarico dalla pentola di mash lo dimensionerei a 1"e1/2 se non a 2".
Far ricircolare tutto il pastone del mash nella serpentina dell'herms è praticamente impossibile. Ti ci vorrebbe una pompa a girante flessibile di notevole potenza ed una serpentina di sezione esagerata.
Il mio impianto è strutturato con un hlt, una pentola di mash ed una di boil/whirpool.
Mlagrando la presenza delle resistenze nella pentola di boil riesco a fare un buon whirpool con il solo ausilio della pompa.
Un'ultima considerazione: hai tenuto conto della potenza elettrica impegnata?
Per fare bollire 50 lt di mosto ti ci vogliono almeno 5kw, forse 6. Io con una resistenza di 3 kw arrivo a farne bollire al massimo 32-35.
Se vuoi qualche dritta o vedere il mio impianto batti un colpo.
losco70
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 04/11/2014, 17:28
Comune: Novara
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Novara (Piemonte)

Re: Impianto Herms

Messaggioda federicovth » 02/10/2017, 9:21

Intanto grazie a tutti per le dritte...
Si mi rendo conto che lo "standard" herms è fatto in un modo, che evidentemente funziona, e la mia idea va a stravolgere un po' tutto questo.. (e la domanda è: perche??)

La realtà è che ho delle mie "teorie" e delle mie fisse che condizionano le mie scelte.... In primis riguardo all'importanza del whirlpool e di mettermi nella condizione di farlo al meglio (senza uso di paletta manuale), ma anche circa una mia idea sull'efficienza dell'estrazione durante il filtraggio e altre cose...
Queste idee mi vengono in quanto ho la possibilità di toccare con mano altri sistemi, e vedendo come si comportano pensare a come ottimizzare o ovviare ad un problema in quello che sarà il mio impiantino...

Provo a rispondere a qualche osservazione postata nei vs post:
-herms perche per motivi economici voglio usare l'elettricità e non il gas... Ma ugualmente, non voglio usare piastre ad induzione. Ecco perche le resistenze, ed è vero che cosi facendo (da mia idea) avrei una resistenza nella pentola di mash a contatto con malto e grani, ma durante la fase di mash questa sarebbe spenta, in quanto gli step li farei usando il principio del sistema herms..
-sulla potenza impegnata, ci stavo ragionando, e va detto comunque che ho pentole da 50lt ma difficilmente punterò a produrre cosi tanta birra.. l'idea è di lavorare attorno ad un quantitativo di 30/35/40l, salvo sporadiche eccezioni che comunque mi serviranno per vedere come si comportano le resistenze, e l'impianto in generale, con più litri di birra da produrre..
Ho letto in vari forum che con resistenze da 3kw fanno bollire 50lt di mosto.. non lo so, comunque tengo buona anche la tua esperienza diretta @losco70 e cercherò di dimensionare la potenza anche in base alla tua giusta osservazione.. pensi che possa in qualche modo dipendere un po' anche dal tipo di resistenza, dall' efficienza che hanno??

Attualmente, per ovviare al problema del trasferimento del mosto+grani, sto pensando (scartando l'ipotesi acquisto pompa piu grande ecc ecc) di posizionare la pentola di filtro/Whirlpool su di un piano ribassato, andando a spostare la miscela post mash, per caduta all'interno della pentola filtro... E per il ricircolo durante il mash, per non prender dentro la pompa anche i grani, usare un banalissimo filtro bazooka, cosi che non mi intralci la successiva operazione di spostamento per caduta del mosto e dei grani (cosa che sarebbe risultata complicata avessi adottato anche nella pentola di mash un falso fondo filtrante, come ipotizzato inizialmente...
federicovth
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 21/06/2017, 14:09
Comune: Rhemes-Notre-Dame
Stile preferito: f.I.G.A.
Tecnica: Mai birrificato
Provincia: Aosta (Valle d'Aosta)

Re: Impianto Herms

Messaggioda federicovth » 02/10/2017, 9:30

Guardando al mio progetto, la logica dice: "perche devi spostare il tutto in un altra pentola, quando se fai come fanno tutti ti risparmi un passaggio??"... Giustissimo, eppure ho un tarlo nella testa che mi dice che non è il passaggio in più il problema (tra l'altro cercherò di renderlo il meno "pesante/stressante" possibile..), e che anzi questo mi porterà ad avere dei vantaggi in termini di efficienza del processo di produzione... NON PRENDETEMI PER PAZZO ;) ;) birra9 magari i miei vaneggiamenti alla fine fanno scaturire in altri la giusta scintilla per realizzare un impianto top!! ;)
federicovth
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 21/06/2017, 14:09
Comune: Rhemes-Notre-Dame
Stile preferito: f.I.G.A.
Tecnica: Mai birrificato
Provincia: Aosta (Valle d'Aosta)

Re: Impianto Herms

Messaggioda losco70 » 02/10/2017, 11:25

Nutro qualche perplessità sull'uso di un bazooka come filtro per il ricircolo. La ridotta superficie filtrante è probabile che intasi il filtro o metta sotto sforzo la pompa. Io nei vari esperimenti ne ho bruciate due per problemi simili.
Inoltre è vero che il whirpool è importante, ma è anche vero che una resistenza installata verso il fondo della pentola non interferisce troppo. Nella mia pentola dopo 15 minuti di whirpool innescato dalla pompa mi ritrovo una bella torta alta 2 cm sul fondo (sotto le resistenze) e nel caso rimanesse qualche schifezza vagante si deposita successivamente sul fondo del fermentatore.
Ti consiglio di fare qualche test prima di considerarlo come la soluzione definitiva.
Visto che sei alla ricerca di una ottimizzazione spinta hai mai pensato di rinunciare all'herms e creare un sistema a 4 tini in grado di fare cotte in continuo?
Bisogna poi fare un'altra considerazione sull'efficienza: a livello hobbistico e con i pochi litri in ballo hai davvero bisogno di un'efficienza altissima?
Mezzo chilo di grani risparmiati non ti permetteranno di scappare ai caraibi :)
Le resistenze elettriche hanno piu o meno tutte la stessa efficienza proporzionata alla potenza assorbita, quello che cambia è la densità per watt/m Quello che puo aiutarti è una buona coibentazione delle pentole (le mie lo sono) o eventualmente una riduzione della superficie esposta all'aria con una sorta di cappello ad imbuto posto sopra il tino.
Cosa pensi di usare per il controllo elettrico/elettronico dell'impianto?
Venerdi probabilmente farò una doppia cotta: se vuoi scendere in pianura ti invito a vedere il mio impianto.
Ciao
losco70
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 42
Iscritto il: 04/11/2014, 17:28
Comune: Novara
Stile preferito: IPA
Tecnica: All Grain
Provincia: Novara (Piemonte)

Re: Impianto Herms

Messaggioda federicovth » 02/10/2017, 16:24

Il tuo impianto mi piacerebbe vederlo, magari anche tramite delle foto..

Per "ottimizzazione" forse son stato frainteso: non voglio ottimizzare la produzione intesa come "capacità produttiva" ma bensì come "qualità produttiva".. provo a spiegarmi proprio riprendendo il concetto legato al whirlpool: ritengo un fatto molto importante la limpidezza (ovviamente secondo lo stile) della birra, e trovo onestamente sciocco il nascondersi dietro un "eh ma è normale sia così, è artigianale" di chi produce birre torbide, tanto o poco che lo siano...
Rimane sicuramente un "hobby" (per cui l'ottimizzazione nella produzione non mi importa) ma data la passione per il prodotto (smisurata), vorrei riuscire a puntare alla massima qualità produttiva possibile... E tutto semplicemente per una cosa personale, non per altro..
Ecco il perche dei miei films, per cui il whirlpool, per cui il tino filtro dedicato ecc ecc...
Magari son tutte teorie bislacche, magari no... ;) ;)

Dici che con un bazooka posso incappare in quel tipo di problematica?? Puo essere che magari il bazooka da te utilizzato fosse sottodimensionato per il volume di malti usati nella pentola?? O secondo te qualunque sia la dimensione del bazooka, il problema permane??

Nel tuo impianto, nel tino boil/whirlpool, in che punto hai il foro di pescaggio/uscita del liquido???

Grazie mille per il confronto di idee ;) birra9 birra8
federicovth
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 21/06/2017, 14:09
Comune: Rhemes-Notre-Dame
Stile preferito: f.I.G.A.
Tecnica: Mai birrificato
Provincia: Aosta (Valle d'Aosta)

Re: Impianto Herms

Messaggioda federicovth » 02/10/2017, 16:33

Per la domanda circa il controllo elettrico/elettronico (a cui mi ero dimenticato di rispondere), ho preso una scheda RASPBERRY PI e intendo gestire il tutto con Craftbeerpi...
Giusto ieri ho trovato un ottimo sistema che mi permetterà di contenere molto i costi per le elettrovalvole!!! birra2 birra2

L'idea è quella di gestire il mash ed i vari step, ma anche le varie movimentazioni del mosto attraverso la gestione delle pompe e delle elettrovalvole con profili dedicati. Esiste un plugin del so che permette di fare questo.. eccezion fatta, a questo punto, per la fase di trasferimento del mosto+grani dal tino mash al filtro, non potendolo fare con le pompe che ho (e non volendo spendere uno sproposito per una pompa che possa spostare anche la parte solida con quella liquida..).
federicovth
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 12
Iscritto il: 21/06/2017, 14:09
Comune: Rhemes-Notre-Dame
Stile preferito: f.I.G.A.
Tecnica: Mai birrificato
Provincia: Aosta (Valle d'Aosta)

Prossimo

Torna a Attrezzature

Chi c’è in linea

Visitano il forum: tonino e 1 ospite