Fave di Cacao Tostate

Coriandolo-Cardamomo-Anice Stellato-Cannella-Zenzero-Frutta-ecc...
Cosa metto nella birra oggi?!?!

Fave di Cacao Tostate

Messaggioda edofalcone » 17/06/2016, 15:04

Ciao a tutti!
Premetto che ho già fatto ricerche sul forum e sul web in generale ricevendo pareri contrastanti, ho intenzione di aggiungere delle fave di cacao tostate (dispongo di 100g) alla mia prossima cotta: una Oatmeal Stout (non so se posso chiamarla così con solo il 5% di fiocchi d'avena).
Le idee sono tante, e vorrei dei consigli da chi magari l'ha già fatto.
Possibilità:
Tutte le soluzioni prevedono la grossolana macinazione delle fave.
1) Infusione gli ultimi 10 minuti di mash + mashout + raffreddamento (insieme al luppolo degli ultimi 10 min insomma).
2) Infusione solo nel mashout.
3) Dry Chocolating ( :lol:) in prima fermentazione.
4) Aggiungere le fave macinate a dello scotch whiskey 12 anni e dopo 1 settimana aggiungere il risultato (senza fave) gli ultimi 10 min di mash.

Ovviamente il mio scopo è quello di dare un sentore di cacao non invadente ma neanche inesistente...bilanciato! Ma soprattutto vorrei poter evitare i problemi alla schiuma dovuta ai grassi...

Help? birra2

EDIT: https://www.youtube.com/watch?v=hpDDXsKfxdY Questo tipo consiglia di metterle nel whisky e poi tutto in fermentazione.. che ne dite?
edofalcone
Novizio
Novizio
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 30/05/2015, 15:07
Comune: Catania
Stile preferito: Weiss - Milk Stout
Tecnica: Estratto+Grani
Provincia: Catania (Sicilia)

Re: Fave di Cacao Tostate

Messaggioda enib » 11/09/2016, 15:13

Scusa se rispondo solo ora ma può essere utile anche ad altri...
Quest'estate ho fatto una irish stout con fave di cacao documentandomi su vari forum americani.
Abbiamo preso 50 g di fave (per circa 23 lt di birra) e messe in un barattolo di vetro con 100g di vodka, lasciate per 4 giorni e agitate ogni giorno.
Per non far si che i grassi presenti nelle fave inibissero la schiuma abbiamo rimosso (e buttato) le fave, messo il barattolo in freezer per una notte e poi tolto la patina sopra ghiacciata (erano i grassi più altre schifezze, presumo).
L'estratto così ottenuto lo abbiamo messo dopo il primo travaso.

Bhe ora la suddetta birra ha circa 1 mese e mezzo ed è veramente forte e amara, con un bello schiaffo di cacao amaro :twisted: , presumo sia in gran parte dovuto alle fave (è un kit ag di birramia con anche una bella dose di malto black e orzo tostato).
La schiuma è un po' grossolana ma persistente e molto vigorosa, forse il caldo non ha aiutato (è fermentata e maturata in una cantina ma era comunque estate, temperature fra i 22 di notte e 25 di giorno).
Però di certo le fave non hanno inibito un bel niente :mrgreen: era quella la mia preoccupazione.

Sicuramente non una birra banale! E per palati forti, la prossima volta potrei pensare di mettere anche la vaniglia per bilanciare un po'.
enib
Principiante
Principiante
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 06/08/2016, 15:24
Comune: San Giorgio Piacentino
Stile preferito: Dubbel, Belgian Strong Dark Ale
Tecnica: All Grain
Provincia: Piacenza (Emilia-Romagna)


Torna a Spezie/Aromi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: tonino e 1 ospite

cron